Facchini

Facchini

TAG: Infrastruttura, Iperconvergenza.

facchinifrancesco1

Azienda

L’azienda “Facchini Francesco S.p.A.” è una realtà italiana specializzata nella lavorazione tubi metallici.
Il settore automotive è il mercato di riferimento dell’azienda che opera dal 1949 sia per i prodotti di serie che per la realizzazione di piccoli lotti e di prototipi considerando la produzione sartoriale” un fattore critico di successo (soluzioni su misura).
Da oltre 65 anni partner di FIAT Group nei vari stabilimenti italiani ed esteri, ha fatto della flessibilità e del just-in-time i suoi punti di forza con particolare attenzione agli standard qualitativi ed ai principi di efficienza produttiva.

La collaborazione nasce 5 anni fa, con questo cliente abbiamo scelto insieme una soluzione di infrastruttura basata sul concetto di iperconvergenza: due server separati che replicavano i propri dati da una parte e dall’altra.
Abbiamo affrontato, approcciato e proposto una tecnologia che all’epoca si chiamava Magic Store, un’antenata dell’iperconvergenza.


Esigenze

La struttura informatica era giunta alla fine del suo ciclo di vita.
Le esigenze dell’azienda continuavano a crescere e l’infrastruttura installata non era in grado di sopperirle.

L’aumento di spazio, risorse e continuità richiesti dal software gestionale, (sempre più centrico in ogni azienda) ha indotto Facchini ad adeguare l’infrastruttura informatica

Nonostante un budget contenuto, le necessità di performance e semplificazione erano punti fermi del progetto di adeguamento.

facchini


Progetto

La naturale evoluzione dell’infrastruttura di Facchini portava ad un datacenter basato sulla tecnologia di iperconvergenza

Grazie alla nostra soluzione pre-ingegnerizzata NHC4E siamo stati in grado di rispondere in maniera puntuale alle esigenze richieste.

Questa soluzione di iperconvergenza basata su due nodi in alta affidabilità, garantisce l’assenza di “point of failure” nell’architettura NHC assicurando a Facchini una continuità operativa fino ad allora sconosciuta.

L’implementazione di due NHC si distingue per costi e tempi certi, molto inferiori ad una soluzione tradizionale basata su server di virtualizzazione e storage condiviso.

Grazie alla soluzione iperconvergente NHC, all’utilizzo di una rete Ethernet a 10Gbit e alla flessibilità della soluzione software inclusa, le prestazioni sono più che raddoppiate.

Come molte PMI italiane, Facchini non ha una persona dedicata all’IT.
La semplificazione e l’integrazione della soluzione iperconvergente NHC, unite ad un servizio erogato da Nanosoft che integra fornitura e gestione degli apparati in unico canone, abbattono i costi di gestione.

In aggiunta a tutti questi benefici, Facchini ha potuto anche apprezzare i ridottissimi tempi di implementazione che si possono raggiungere con una soluzione pre-ingegnerizzata.
Infatti, il giorno della firma del contratto, la vecchia infrastruttura ha avuto un fermo irrimediabile.

Grazie alla tempestività dell’intervento e alla semplicità della soluzione in soli due giorni la nuova infrastruttura è stata portata a regime.


Soluzione adottate

– NHC4E Soluzione pre-ingegnerizzata Nanosoft per l’iperconvergenza:
Versione standard con 4 Tera e 2 nodi, che implementa la virtualizzazione con alte performance in tempi rapidissimi.

– Nanosoft Managed Services


Chiamaci o scrivici una mail se anche tu come Facchini ti stai trovando in questa difficile situazione, studieremo per te l’architettura IT adatta alla tua azienda.


Torna all’elenco dei case history